Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Come fare le conserve

Dopo il boom della raccolta delle colture in primavera, abbiamo un importante accumulo di prodotti che si deteriorano e marciscono. Se sappiamo già che non saremo in grado di consumarli, e non vogliamo abbuffarci o sprecare, perché non farne conserve o congelarli?.

Chiamiamo conserva la manipolazione degli alimenti per impedire o ritardare il loro deterioramento, operazione che viene effettuata impedendo la crescita di lieviti, funghi e altri microrganismi. Tutto questo è fatto in modo che i nostri raccolti non perdano la loro consistenza e il sapore,oltre che i loro valori nutrizionali

Metodi di conservazione antica

  • Uso di antisettici: aceto, sale o alcool hanno la funzione di impedire lo sviluppo di microrganismi che degradano gli alimenti
  • Disidratazione: utilizzando il forno o il sole facciamo evaporare parte dell'acqua dal cibo per prevenire la crescita microbica, consentendone così una lunga durata.
  • Sott'olio: con grasso o olio, che formano uno strato protettivo per isolare l'alimento dall'aria e aumentarne cosí la durata 

Congelamento delle verdure

Gli alimenti sono composti principalmente da acqua, che permette alla congelazione di ritardare l'alterazione delle verdure senza cambiarne i loro tessuti e conservandone tutte le sostanze nutritive e vitamine.

Prima di poterli congelare, é necessario fare un pre-trattamento di scottatura delle verdure per bloccarne l'ossidazione e quindi il cambiamento di gusto, che potrebbe anche causare un cambiamento significativo della qualità dei nostri ortaggi.

Procedimento per la congelazione delle verdure

Far bollire le verdure con acqua in una pentola a pressione inserendole in un cesto rigido senza toccare l'acqua, mettere il coperchio e scottare al momento giusto ogni verdura. In seguito, mettiamo rapidamente le verdure a refrigerare in un piatto preparato con acqua e cubetti di ghiaccio.

Scolateli e poneteli su un piatto fino a completa asciugatura. Mettiamoli in un contenitore ermetico, o un sacchetto Rilsan o su un vassoio di alluminio o plastica e congeliamo.

Boiling carrots

Verdure e tempi di conservazione

Melanzane 10 mesi
Zucca 10 mesi
Zucchine 6 mesi
Cavolfiori 6 mesi
Asparagi 6 mesi
Spinaci 12 mesi
Piselli 12 mesi
Fagioli 12 mesi
Mais 12 mesi
Rape 12 mesi
Cetrioli 10 mesi
Peperoni 10 mesi
Porri 10 mesi
Pomodori 6 mesi
Carote 12 mesi

Attraverso questi metodi l'agricoltore può conservare le colture del suo orto piú a lungo, risparmiare quando si acquistano propri prodotti freschi o surgelati e soprattutto mangiarli freschi durante tutto l'anno e con una migliore qualità.

Altri articoli interessanti

Spaghetti crudi-vegani di zucchine e avocado

lunedì 7 novembre 2016

­­Oggi vi presento degli spaghetti facili, rapidi da preparare e molto saporiti che non hanno nulla da invidiare agli spaghetti tradizionali. La differenza è che questi sono crudi-vegani e dovremo cucinare molto poco, infatti bisognerà solo...

Rimedi naturali per il raffreddore

lunedì 8 agosto 2016

Malessere, brividi, mal di testa, dolori agli arti, febbre, tosse, mal di gola, congestione nasale, ecc, possono essere prevenuti ed alleviati, senza la necessità di ingerire sostanze chimiche e composti artificiali. La natura offre...

Quinoa: proprietá, usi e benefici

sabato 10 dicembre 2016

ProprietáLa quinoa (Chenopodium quinoa) è un seme originario delle Ande ricco di ferro, magnesio, zinco, calcio, vitamine, proteine e omega. Inoltre non contiene glutine, perciò è un alimento adatto anche per i celiachi. La quinoa...

Scopri il nostro catalogo