Caricando...
Tornare
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

L'orto come strumento di educazione ambientale

Una immagine vale più di mille parole

Vedere la germinazione di un seme, una maturazione del pomodoro, i fagioli da fiore, lo sviluppo di un cocomero o della funzione impollinatori le api, non ha alcun prezzo!!


Quando siamo in grado di mostrare uno di questi "eventi" nel contesto di una equilibrata pratica ecologica in armonia con un orto urbano ecologicodal punto di vista della sostenibilità, possiamo interpretarlo come una buona risposta da parte del destinatario, riuniti in una volontà straordinaria di acquisire conoscenze e adottare atteggiamenti e valori più sostenibili.

.

Tutti i giorni stanno aumentando le proposte di orti urbani in Spagna,  sia di natura pubblica che privata. Questi orti hanno contesti e approcci diversi , ma possono essere spazi per il tempo libero e di buona salute, luoghi di convivenza interculturale e intergenerazionale, parchi partecipativi, osservatori per la valorizzazione e il recupero rurale, piattaforme verso la sovranità alimentare ... ma soprattutto devono essere spazi per l'educazione ambientale del pubblico.

E 'essenziale che l'educazione ambientale sia uno dei suoi obiettivi prioritari, tenendo conto, dalla progettazione iniziale, le sue possibilità educative (fornendo loro spazi e attrezzature adeguate) e la capacitá di sviluppo a seconda delle caratteristiche e i destinatari finali di tali programmi.

In queste condizioni, i professionisti di educazione ambientale che hanno la possibilitá di lavorare in giardini urbani, hanno una potente risorsa per affrontare tutti i tipi di contenuti, lavorando sempre dall'osservazione diretta alla sperimentazione.


Altri articoli interessanti

Consigli per combattere l'acne

lunedì 8 agosto 2016

L'acne è una malattia cutanea causata da infiammazione del follicolo polisebáceo che causa  una produzione da parte delle ghiandole di grasso in eccesso rispetto la capacità del corpo di rimuoverle in modo naturale....

Come fare le conserve

martedì 9 agosto 2016

Dopo il boom della raccolta delle colture in primavera, abbiamo un importante accumulo di prodotti che si deteriorano e marciscono. Se sappiamo già che non saremo in grado di consumarli, e non vogliamo abbuffarci o sprecare, perché non farne...

Scopri il nostro catalogo