Caricando...
Vedi tutti i prodotti

Giornata mondiale dell'ambiente. Fino al 49% di riduzione su una gamma scelta di prodotti

Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Come annaffiare un bonsai?

I Bonsai sono alberi in miniatura, adattati in piccoli vasi per mantenere la loro dimensione. E come gli alberi e le creature che sono, richiedono l'acqua e la luce del sole. Ogni specie e varietà ha le proprie esigenze, ma tutti hanno alcune regole generali in materia di irrigazione.

Con che tipo di acqua si annaffiano?

Preferibilmente utilizzeremo acqua piovana o acqua di sorgente (imbottigliata), che hanno la giusta qualitá e qunantitá di minerali adatti per l'irrigazione. L'acqua del rubinetto è adatta se è lasciata riposare scoperto per almeno 24 ore in modo che il cloro evapori. Il problema è che ci sono zone dove l'acqua è molto dura e non deve essere usata per l'irrigazione delle piante, anche utilizzando un ammorbidente. Pertanto, ce ne prenderemo cura utilizzando i primi due metodi.

Ogni quanto tempo si annaffia?

Ogni specie ha un fabbisogno idrico, a seconda del loro clima originale. Dipende anche da quanto tempo quotidianamente sono esposti al sole, dalla dimensione del vaso ... Tuttavia, come regola generale, annaffieremo ogni volta che si nota che il terreno ha perso l'umidità. Introduciamo leggermente il dito per un un paio di centimetri nella terra: se la punta del dito tocca un substrato umido, nessun problema. Tuttavia, se è asciutto, è il momento di mettere l'acqua.

È essenziale che il substrato del terreno sia sempre umido.

Come si annaffia un bonsai?

Esistono due metodi principali per l'irrigazione dei bonsai:con annaffiatoio o mediante immersione.


Irrigazione con annaffiatoio


Per evitare spazzare via o erodere il terreno superficiale, utilizzeremo un annaffiatoio con un soffione sottile, per permettere la caduta di acqua dolcemente simulando la pioggia. Annaffieremo abbondantemente il substrato finchè l'acqua non uscirà dai fori di drenaggio.


I fori di drenaggio sono essenziali per una corretta irrigazione, in quanto consentono alla terra di espellere l'acqua in eccesso, che altrimenti provocherebbe la putrefazione del bonsai. È quindi importante assicurarci che il terreno dreni bene, e cambiare il piatto ogni volta che contiene acqua.

Irrigazione per immersione

Per l'irrigazione con il metodo ad immersione, abbiamo bisogno di un contenitore pieno d'acqua in cui collocare i bonsai. Proprio così: l'acqua deve solo coprire la superficie della terra. Una volta che lo abbiamo preparato, introdurremo il nostro bonsai per cinque minuti, fino a quando non bolle fuori.

Questo sistema serve per idratare bene il substrato e il bonsai se ci siamo dimenticati di annaffiarlo, ad esempio,
ed è anche utile per controllare se abbiamo fatto bene: se escono molte bolle, significa che dobbiamo innaffiare più spesso, e se ne escono poche sarà perché abbiamo innaffiato troppo.

E 'importante alternare questi metodi, 
nel caso in cui la nostra scelta sia di adottare l'irrigazione per annaffiatoio con soffione sottile.

Autoriego

Esiste anche un sistema altamente affidabile ed efficace, per quei giorni di di vacanza o giorni specifici durante i quali non possiamo innaffiare  spesso il bonsai. Si tratta di un "stoppino" attraverso il quale, per capillarità, l'acqua fornisce le esigenze idriche del bonsai.


Altri suggerimenti per una corretta irrigazione

Irrigazione vacanze


Le vacanza, insieme con la cura eccessiva, sono alcune delle principali "cause di mortalità" del bonsai. L'opzione migliore è che un parente o un amico si prenda cura del nostro piccolo amico durante la nostra assenza, con le relative indicazioni di cura di base. Altrimenti possiamo optare per un programmatore di irrigazione, provato per un paio di settimane prima, per assicurarci che tutto funzioni correttamente e che il bonsai sia ben irrigato.

In questo articolo vi insegniamo come scegliere il perfetto programma di irrrigazione

Irrigare con nebulizzatore


È bene per i nostri bonsai, di volta in volta, spruzzarli d'acqua con un nebulizzatore, simulando la rugiada del mattino. Quando il bonsai è tenuto  in città o in casa, deve ricevere questa quantità di acqua, in modo da dar loro questa piccola gioia di tanto in tanto (una volta alla settimana, per esempio).

Inoltre,
serve anche per pulire le foglie!

Consigliamo di nebulizzare quando il sole tramonta, e non a mezzogiorno, e cercando di raggiungere tutte le foglie del nostro bonsai.

Altri articoli interessanti

Il rinvaso del bonsai

mercoledì 31 agosto 2016

L'operazione di  rinvasatura è vitale per un albero che vive in un vaso. Con il passare del tempo la terra che contiene si va degradando per l'azione dell' acqua, i concimi  e la pressione dei terreni, trasformandosi...

Tecnica di lavorazione: dai forma al tuo bonsai

venerdì 19 agosto 2016

Un bonsai è un piccolo albero che vive in un vaso. L'effetto che può trasmetterci varia in funzione della forma che possiede; e questa forma dipenderá dalla tecnica di lavorazione. Le tecniche applicate per dare forma al nostro bonsai sono la...

Come annaffiare un bonsai?

lunedì 14 luglio 2014

I Bonsai sono alberi in miniatura, adattati in piccoli vasi per mantenere la loro dimensione. E come gli alberi e le creature che sono, richiedono l'acqua e la luce del sole. Ogni specie e varietà ha le proprie esigenze, ma tutti hanno alcune...

Scopri il nostro catalogo