Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Guida al compostaggio

Guida al compostaggio

Il compostaggio potrebbe essere considerato, semplificando notevolmente il termine, come il riciclaggio della natura. È il processo mediante il quale i rifiuti organici sono decomposti e successivamente trasformati prima in sostanze organiche (ùmico), che colloquialmente conosciamo come humus, poi in minerali (sali inorganici essenziali), che sono sostanze che le piante sono in grado di assorbire e utilizzare per la loro nutrizione e ciclo di vita.

Questo è ciò che accade negli ecosistemi naturali, creando un ciclo autosufficiente chiuso che si autoregola, non avendo bisogno del contributo di altre piante per ció che il proprio ecosistema produce naturalmente.

Più specificamente, il compostaggio che cerchiamo di trattare consiste nella decomposizione aerobica, cioè effettuata da parte dei microrganismi e/o organismi invertebrati in presenza di ossigeno, in modo da noi controllati, che è un processo più veloce e più massiccio di quello che avviene in natura.

Questo è chiaro, ma ... ad esempio, come posso compostare a casa? Oggi questo non è un problema, in quanto vi è sul mercato una vasta gamma di compostiere domestiche in cui siamo in grado di depositare tutti i residui organici che generiamo durante tutta la giornata, e ci sarà molto utile per mantenere il controllo del processo di compostaggio.

Il processo possiamo farlo in due modi:

  • Compostaggio tradizionale: possiamo farlo quando lo spazio, o meglio, la sua mancanza non è un problema, e dobbiamo tener conto di diversi fattori, tra cui: la scelta di un luogo caldo per la compostiera (per il corretto sviluppo dei microrganismi aerobici) e l'aggiunta di materiali secchi (resti di potatura, paglia ...), ricchi di carbonio e con un'azione principalmente strutturante, con resti frescho ricchi di  azoto.
  • Vermi compostaggio: E ​​'una buona alternativa per i casi in cui non abbiamo abbastanza spazio per il compostaggio tradizionale, o quando la nostra produzione di rifiuti è ridotta. In questa variante di compostaggio sarà conveniente usare il vermi compostaggio, che dispone di diversi vassoi impilati uno sopra l'altro, consentendo il passaggio dei vermi dalla cassetta inferiore alla superiore, attraverso dei fori, e digerendo i rifiuti organici dal basso verso i piani superiori. Così, in questi contenitori speciali, si finirà con l'ottenere un materiale dalle caratteristiche eccezionali per il nostro giardino, proveniente dalla digestione ed escrezione dei materiali depositati dai lombrichi.

Per ulteriori informazioni su quale tipo di compostaggio scegliere, leggere l'articolo "Compostaggio vs Vermi compostaggio".

Entrambi i metodi hanno in comune variazioni di temperatura, risultato dell'attività dei microrganismi e degliinvertebrati. Nella prima fase, la temperatura salirà a circa 50 ° C, per scendere a circa 20 ° C, per la diminuzione dell'attività di decomposizione. È in quest'ultima fase che  preferibilmente agiscono i vermi.

Inoltre, è consigliabile usare aeratori. Dopo tutto, il fattore principale che permette il processo di compostaggio è l'aria (abbiamo già detto che si tratta di una decomposizione aerobica).

Quella che segue è una lista di alcuni materiali potenzialmente compostabili:

  • Resti di frutta e verdura: moderare l'aggiunta di agrumi.
  • Erba fresca: moderatamente (rilasciano elevata umidità).
  • Resti di Potatura: il loro contributo è piú adatto quando si triturano per  aggiungerli alla compostiera.
  • Sugheri: tagliato in 3 o 4 pezzi.
  • Foglie secche.
  • Caffè.
  • Bustine di te.
  • Gusci d'uovo: Schiacciato.
  • Ossa.

È importante sottolineare quei materiali che non devono essere aggiunti ai nostri contenitori di compostaggio, per alcuni, oltre a non essere in grado di essere decomposti  potrebbero danneggiare irreversibilmente il nostro compost, compromettendo tutto il nostro lavoro. Nell'elenco sottostante è possibile trovare materiali che non dovrebbe essere mai aggiunti:

  • Il legno trattato
  • Vetro
  • Resti di spazzamento (spazzata a casa)
  • Carta
  • Cartone con stampa a colori
  • Mozziconi
  • Abbigliamento

* Naturalmente, non si dovrebbero mai aggiungere batterie, fogli di alluminio, tetra pack e farmaci.

Questa breve guida dovrebbe esserti utile per realizzare il tuo compost, ma se vuoi approfondire alcune degli aspetti trattati, ti suggeriamo un elenco di articoli scritti nella nostra rivista per aiutarti, guidarti e risolvere tutti i dubbi sulla produzione di compost.


Articoli nella nostra rivista per approfondire il tema sulla fabbricazione di Compost.

Compostaggio vs. Vermicompostile

Il compostaggio è quell'operazione che consite nel trasformare i resti organici del giardino, l'orto o cucina in compost, materiale ricco di microrganismi e sostanze nutritive che fertilizza il terreno in cui si sviluppano le nostre piante.È...

Più letti

Cos'è il compostaggio

Se cerchiamo la parola compostaggio nel dizionario agronomico, lo definiremmo  come un sistema di trattamento-stabilizzazione di residui organici, basato su una attività microbiologica completa, effettuata in condizioni equilibrate...

Più letti

Scopri il nostro catalogo