Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Guida alla Coltivazione di Bulbi

Guida alla Coltivazione di Bulbi

Cosa sono i bulbi?

I bulbi sono un particolare tipo di piante, la cui caratteristica principale è quella avere un fusto sotterraneo, dotato di foglioline secche sulla membrana esterna che proteggono gli strati interni. È anche una delle specie più utilizzate nel giardinaggio per la sua diversità e la sua capacità di sopravvivenza che assicura infiorescenza.

I bulbi sono piante perenni, ma spesso perdono le loro cime quando le condizioni di crescita sono avverse. Il periodi di riposo di solito è l'inverno o l'estate, a seconda della pianta. Per lo stesso motivo fiorisce in diversi momenti dell'anno, ma la stragrande maggioranza delle specie fioriscono in primavera.

L”organo del bulbo contiene umidità e sostanze nutrienti che usano per sopravvivere alle condizioni avverse, come la siccità e la calura estiva, in un ambiente sotterraneo quasi senza condizioni di luce. Quando le condizioni diventano favorevoli ricomincia, grazie alle sue riserve di sostanze nutritive, un nuovo ciclo di fioritura.

Tale ciclo di fioritura è una delle caratteristiche più importanti dei bulbi. La velocità con cui appaiono le loro foglie e fiori sembra quasi che vengano dal nulla. Ma con la stessa velocità con cui hanno fioriscono, perdono i loro fiori e si riducono a uno stato latente nell”organo sotterraneo.

Diversi tipi di bulbi

La conoscenza di bulbi è molto diffusa. Naturalmente ci sono un piccolo numero di specie che sono tra le favorite del giardiniere appassionato, ma non tutte le varietà sono conosciute e quindi utilizzate.

Se guardiamo i tulipani dobbiamo considerare che stiamo parlando di un fiore con più di quattromila diverse varietà. Tra questi si possono distinguere diversi gruppi a seconda della forma dei petali, talvolta molto elaborati, delle dimensioni o altezza, o del confronto con le specie selvatiche. Parlando solo di tulipani, si può dedurre che esistono infinite specie  di bulbi da coltivare nel nostro giardino.

Esistono altre varietà di bulbi nell'ambito del giardinaggio anche se meno note. Come la corona imperiale, i cui steli possono  superare un metro di altezza, o il fiore ciclamino e il fiore della neve,  che fioriscono in inverno.

Si distinguono varietà  anche a seconda del clima in cui si sviluppano. Ci sono tipici bulbi di climi tropicali e persino di climi montani, ma fortunatamente per gli appassionati europei di giardinaggio la maggior parte dei bulbi prediliggono un clima mediterraneo con estati secche e inverni umidi.

Come si coltivano? Informazioni e consigli sulla coltura dei bulbi

Data l'importanza del suo stelo sotterraneo si deve tener conto della terra dove piantare i bulbi. Tali piante si sviluppano molto più facilmente in terreni  ben drenati, in cui l'acqua possa defluire facilmente, in modo da evitare terreni con elevatà umidità. Nel caso in cui si vuole piantare bulbi in un terreno argilloso, è necessario mescolare con una grande quantità di sabbia e ghiaia per aumentare la capacità di drenaggio.

È altrettanto importante prendere in considerazione la profondità alla quale piantare i bulbi. Normalmente si piantano al doppio o al triplo della loro dimensione, ma a volte è necessario una profondità maggiore. Anche le varietà con uno sviluppo particolare, se coltivate in vasi, questi dovrebbero avere abbastanza spazio. Se si piantano troppo in profondità potrebbe non arrivare a fiorire, e se d'altra parte si piantano a poca profonditá potrebbe accadere la stessa cosa anche se le forti radici in questo caso rendono maggiori le possibilità di sopravvivenza.

L'acqua è essenziale per la crescita dei bulbi, ma con moderazione perché troppo acqua può provocare marciumi, i rischi sono minori una volta che il bulbo è fiorito e si sono sviluppate le foglie. Una volta seccato il fogliame bisogna smettere di irrigarlo. Anche la luce è un fattore importante da prendere in considerazione, in quanto i bulbi autunnali hanno bisogno di molta luce, ma in generale sono pianta incredibilmente adattabile che può raggiungere la fioritura solo con l'esposizione al sole per poche ore al giorno e anche in ombra parziale.

Quando vuole trapiantare un bulbo bisogna aspettare la fine della fioritura, gli steli saranno piú flessibili. Si deve solo tagliare il gambo del fiore e rimuovere la pianta dal terreno tenendo le radici, per poi metterlo nella sabbia e aspettare che attecchisca. Allo stesso modo per una corretta alimentazione è importante procedere con l'acqua di irrigazione appena dopo la fioritura.

Per rendere trapiantare il bulbo in modo permanente si deve aspettare che dopo la fioritura tutte le foglie siano appassite per tagliarle completamente. Se non aspettiamo che questo accada il fusto sotterraneo sarebbe a rischio di non riuscire ad assimilare le sostanze nutritive e risorse di cui ha bisogno,  causando la mancanza della prossima fioritura.

Bulbi autunnali

L'autunno è il momento per la coltura dei  bulbi che fioriscono in primavera e nei primi giorni d'estate. I giardini presentano il perfetto tasso di umidità per iniziare il loro sviluppo, e le piante inizieranno il loro periodo di riposo prima della prima gelata, per fiorire in primavera con l'aumento delle temperature.

L' Aglio ornamentale e in generale tutte le varianti di allium, si distinguono per i loro bellissimi fiori a forma sferica. Per la varietà di colori che presentano i fiori, e le loro dimensioni, sono ideali per il giardinaggio e la decorazione degli interni. Il suo periodo di fioritura è la tarda primavera o l'inizio dell'estate, e la brillantezza dei colori si fondono perfettamente con tutti i tipi di piante.

L'Amaryllis è originaria del Sud America ed è conosciuta per le sue enormi foglie verde scuro e per avere dei fiori simili a quelli del giglio. Può essere coltivata in casa, ma le loro lunghe radici rendono consigliabile un vaso di buone dimensioni.

Gli Anemoni, in tutte le sue varietà, sono bellissimi grazie alla loro varietà di colori, che può variare dal bianco al blu attraverso rosso e rosa. Uno dei trucchi di questi fiori è quello di piantarli di volta in volta, scaglionati nel tempo, perchè sono in grado di estendere il loro periodo di fioritura.

La Canna da zucchero o canna nano è l'ideale per fare aiuole colorate. Questi bulbi autunnali vengono piantati all'inizio dell'autunno o in tarda primavera e fioriscono in estate con grandi pennacchi rossi, arancioni e anche tonalità ramate.

I fiori di zafferano, nonostante le piccole dimensioni, sono ideali per qualsiasi tipo di arredamento. Essi sono disponibili in bianco, giallo, viola e lilla, e anche con petali a righe, e le loro dimensioni sono ampiamente utilizzati in interni, considerando che se si collocano in un ambiente a temperatura media non tarderanno a iorire.

Il giglio è una specie che si deve piantare gli ultimi giorni d'estate, dal momento che hanno una crescita più lenta. Ci sono molte varietà e possono superare il metro di altezza. Uno dei vantaggi è che dopo la semina fioriscono regolarmente per anni.

La Calla, Zantedeschia aethiopica, ha un bel fiore, che raggiunge i 50 centimetri con la sua forma a corno. Tale varità è unica e proviene dall'Africa, in paticolare dall'Etiopia. Sono vulnerabili al gelo, ma crescono bene in ombra e nelle zone umide.

I Cyclamen (Ciclamino) sono famosi per la loro resistenza al freddo, esistono grandi varietà da interni, forse le più note. Si tratta di una pianta bassa crescita conosciuta per i suoi fiori esotici e il cui uso è destinato a scopo ornamentale, grazie alla sua gamma di colori che vanno dal bianco al rosso, a volte  bicolore.

I Crocus sono piccoli fusti sotterranei che hanno bei fiori a forma di un bicchiere di vino durante l'autunno, e in alcune varianti  in primavera.

La fritillaria o corona imperiale per il suo lento svulippo richiede che venga piantata presto,  a fine estate. Ha bei fiori di arancio e giallo, e grazie alle sue enormi spighe colorate è vistosa, ed `in grado di raggiungere  fino a un metro di terreno in alcune specie.

I Narcisi devono essere piantati all'inizio dell' autunno per fiorire a fine inverno o in primavera. La varietà delle sue dimensioni, esistono anche narcisi nani, consentono l'utilizzo all'aperto e al chiuso in vasi di tutti i tipi. I loro colori sono bianco, giallo, arancio e rosa, e si potrebbe trovare qualche bicolore.

I tulipani sono molto flessibili e possono essere piantati in pieno autunno, è anche la pianta bulbosa più utilizzata nei giardini di tutto il mondo. La sua bella fioritura dura solo un paio di settimane in primavera, ma è molto suggestiva, ed è ideale da piantare in grandi quantità per il gioco dei suoi colori vivaci.

Il Ranunculus è una pianta bulbosa con una grande varietà di colori che possono essere combinati insieme per raggiungere grandi effetti decorativi. I suoi steli sono lunghi e i fiori sono enormi e doppi, ma le sue piccole dimensioni consentono si piantarlo in vasi, senza problemi.

Il Giacinto fiorisce in primavera, d'inverno possono essere fatti fiorire in casa per decorare le case, come accade a Natale. Richiedono un alta esposizione solare e dovrebbe essere ben protetto nei mesi più freddi. Ci sono decine di varietà, ma sono molto gracili per tale motivo si considerano si una sola stagione.

Fresia, freesia, sia doppia che singola, e con la loro varietà di colori alternano la loro presenza nei giardini e nei vasi. Il loro buon odore e la loro durata dopo il taglio, le rendono piante da arredamento.

L' Iris Olandese presentano grandi fiori che li rendono molto attraenti nel giardino in primavera e in estate. L'iris olandese può essere utilizzato come pianta da giardino esterno, ma la sua coltivazione è più comune per i fiori recisi.

Bulbi di primavera

La fine dell'inverno è il momento perfetto per piantare bulbi primaverili che fioriscono in estate e in autunno. Giorni freddi sono ideali per le specie bulbose che supererebbero il periodo invernale. È anche raccomandabile di pianttare all'interno.

I Gladioli sono molto sensibili al freddo quindi è altamente raccomandabile piantarli in vasi che hanno un rifugio, o negli ultimi giorni di primavera, se li piantiamo all'aperto. Provenienti dall'Africa, la bella forma delle loro foglie sottili, strette e curve ricordano il lilium.Son consigliabili per vasi, che per la loro bellezza e gran varietà di colori e tipi, è molto strano non trovarli in qualsiasi giardino.

La Begonia è conosciuta per i suoi bellissimi fiori di grandi dimensioni, e la sua vasta gamma di colori come il bianco, giallo, crema, rosa e rosso, tutti con grande intensità. È particolarmente consigliate per decorare balconi fioriere e cestini appesi, dove attirano l'attenzione con i loro colori spettacolari.

Come i gladioli, le Dalie sono veramente vulnerabili al freddo,pertanto la scelta migliore è piantarle alla fine della primavera  in  vasi all'aperto o per l'interno. Provengono dal Centro America e nel corso degli anni si sono evoluti per essere estremamente appariscenti che sono oggi. Per piantarle richiedono fertilizzante organico e per la loro altezzari chiedono   tutori per legare il gambo principale man mano che crescono, anche se ci sono le varietà più piccole ideali per la collocazione su terrazzi e balconi.

Nel caso dell'Iride tedeschi, che è quello che viene comunemente chiamato qui iris blu o viola, nota per ospitare grandi fiori su steli forte e alti. Questi bulbi primaverili si distinguono per i loro fiori aromatici con un colore viola caratteristico, che di solito appaiono mescolati con toni del bianco, giallo e rosso.

Uno dei più interessanti bulbi è la Rosa di Gerico. Questa pianta proviene dalla zona dell'Afghanistan ed è caratterizzata dalla sua capacità di verde quando c'è umidità , anche dopoaverta tagliata anni prima. Quando si asciuga si restringe come una palla, così per la sua cura deve immergersi in acqua, che la prima settimana dovrebbe essere cambiata frequentemente.

Maggiori informazioni sulla coltivazione dei bulbi

Le piante bulbose

Si chiamano piante bulbose quelle che si coltivano a partire dai bulbi (tulipani), rizomi (gladiolo) o radici tuberose (dalia). Si tratta di organi di riserva nutritiva sotterranei e che aiuteranno la pianta nel momento più sfavorevole. Da...

Più letti

Come coltivare i bulbi

Una bulbo è una piante che svolge il suo intero ciclo di vita in unasottoterra. Il bulbo è il modo più semplice per riempire il vostro giardino con il colore e la vita, come lafioritura e la sua crescita è abbastanza rapida...

Più letti

Scopri il nostro catalogo