Caricando...
Tornare
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

5 Piante medicinali per il tuo giardino

Le medicine naturali non hanno lo stesso effetto immediato di quelle convenzionali, ma a lungo termine aiutano a prevenire e curare malattie senza effetti collaterali per  i nostri organi. Pertanto daremo dei consigli su cosa piantare in vasi o in giardino, per essere sempre provvisti degli migliori rimedi naturali che sono molto semplici da mantenere.

Camomilla

Si tratta di una pianta facile da coltivare e cresce bene in qualsiasi terreno, si semina in primavera e la raccolta inizia in estate. Inoltre è considerata una pianta aromática, sprigiona infatti un odore di mela, da qui deriva il suo nome. Necessita di una irrigazione regolare e bisogna evitare di bagnare le foglie.

Benefici della Camomilla

L'infusione di Camomilla si utilizza per il mal di testa, problemi di vescica, febbre, brividi, dolori muscolari, affaticamento, calcoli renali, insonnia, calmare i nervi, mal di stomaco e rilassare i muscoli.

Se non la assumiamo ma la utilizziamo all'esterno, serve per eczema, infiammazioni nella pelle e negli occhi, gorgoglii per infezioni alla gola, alla bocca e alle gengive.

Menta

Nei tempi antichi si utilizzava come aromatizzante per gli ambienti, si poneva davanti alle porte di casa per accogliere con un buon odore. Si semina all'inizio dell'autunoo e si può iniziare a raccogliera a metá primavera. Necessita una irrigazione regolare ed è necessario evitare di bagnare le foglie.

Benefici della Menta

L'infusione di menta serve per alleviare  flatulenza, indigestione, coliche, mal di testa, vertigini, nausea e singhiozzo, inibisce le contrazioni muscolari e di stomaco mentre stimola la formazione di bile.
Inoltre serve per evitare tosse, congestione e tutti i mal di gola.

Aglio

Anticamente si utilizzava come medicina preventiva e afrodisiaca. Si tratta di una coltura molto semplice e poco costosa, la stagione migliore per piantare è l'autunno, seppellendo circa a 5 centimetri di profonditá spicchi di aglio con il lanto appuntito in alto, e quando vediamo che la maggior parte del gambo è di colore giallo sono significa che è pronto per la raccolta. Richiede poca irrigazione, ogni 15-20 giorni e la sua ultima irrigazione deve essere stata fatta 15 o 20 giorni prima della raccolta.

Benefici dell'aglio

È molto adatto per trattare l'ipertenzione, alllergie, tosse, parassiti intestinali, problemi respiratori comprendendo l'asma, e per infezioni urinarie delle donne.

Può anche essere utilizzato in infusione per fare gargarismi contro le infezioni della gola, per lavare ferite, trattare infezioni fungine della pelle e punture di insetti.

Aloe Vera

Si tratta di una pianta di origine africana, che non richiede condizioni speciali e cresce e si riproduce rapidamente, attraverso i polloni, che sono piante identiche ma piccole che crescono intorno alla base. L'irrigazione deve essere contenuta per evitare ristagni d'acqua.

Le varie parti di questa pianta hanno molte proprietà. Bisogna fate attenzione perché quando si taglia la foglia e rimuoviamo la pelle, troviamo unao strato fibroso e di cativo odore che è irritanteed è capace di danneggiare il sistema digestivo se si ingerisce.

Benefici dell'Aloe Vera


La parte più importante è il cuore della foglia, è una parte gelatinosa viscido che serve per fermare le emorragie e curare il mal di gola, la bocca e gli occhi. Anche per trattare i problemi della pelle come l'eczema e funghi. È molto utile per curare ferite perchè quando si asciuga sopra la ferita si forma uno strato protettivo.

Lavanda

I romani la utilizzavano per lavare gli indumenti, perchè è antisettico è rilascia un odore molto piacevole. Oggi si utilizza in profumeria, saponi e detergenti casalinghi. Si semina in primavera, aprile - maggio; e la raccolta sarà in estate. L'irrigazione deve essere contenuta, lasciando che la terra si secchi tra una irrigazione e l'altra.

Benefici della lavanda

L'olio di lavanda è molto buono per le bruciature, per calmare l'iperattività, l'insonnia, la mancanza di appetito e il mal di stomaco causato da nervi e stress.

In conclusione, le piante non servono solo per l'alimentazione, ma anche per fare infusioni o per uso  topico e quindi curare e proteggerci da malattie, utilizzandole nella composizione di alcuni medicamenti. Perchè non tenerle a portata di mano?

Noi abbiamo fatto solo un piccolo esempio di piande medicinali che potresti tenere in giardino e che hanno una moltitudine di proprietà che ci offrono molti benefici. Che pianta medicinale hai in giardino?


Altri articoli interessanti

Piante aromatiche: ododi, colori e altri benefici

martedì 30 agosto 2011

La combinazione di ortaggi con altri tipi di piante aromatiche è una pratica che si rivela molto utile per il nostro orto, che vanterà luci, colori e aromi attraenti. Questo tipo di piante si distinguono per essere rustiche, e facili da coltivare,...

Come combatto l'afide?

venerdì 1 luglio 2016

Gli afidi sono insetti che succhiano linfa dalle piante. Essi appaiono in grandi quantità e si associano con le formiche, cosi come si nutrono sulla sostanza zuccherina (melassa)che  li secernono in cambio di protezione dai...

Idee per il tuo giardino

mercoledì 14 marzo 2012

Un giardino puó offrire molte cose, per definizione si tratta di un terreno dove si coltivano piante ornamentali, ma questa definizione è troppo restrittiva per un "planetahuertista". Di seguito vi offriamo una serie di idee guida per piccoli...

Agricoltura biologica: salutare e sostenibile

mercoledì 13 luglio 2016

Oggi tutti i prodotti che portano il nome di "verde" e, pertanto, sono accompagnati dal marchio regionale o europeo del caso, trasmettono una immagine molto buona per i consumatoriQuesta buona immagine che si assume con una certa sicurezza si...

Scopri il nostro catalogo