Caricando...
Tornare
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Carote: coltivazione gradevole e salutare

Mille e un modo in cui è possibile consumare questo ortaggio, la famiglia delle ombrellifere (sedano, finocchio, prezzemolo), lo rende un vegetale appetitoso, soprattutto se si considerano i benefici per la nostra salute:

  • Caroteni, necessari per la formazione della vitamina A, che svolgono un ruolo importante nel mantenimento della vista , per il sistema immunitario, per la protezione della pelle e per lo sviluppo osseo.

  • Vitamina B, essenziale per il metabolismo, e la vitamina C, che è un buon antiossidante.

  • Zuccheri, che gli danno un sapore dolce.

Sulle loro esigenze

Annaffiatura: l'umidità deve essere costante, perché in assenza di acqua la buccia si indurisce e la radice si screpola.

I nutrienti non sono esigenti, ma se si applica il concime troppo fresco possono bipartire la radice.

Substrato: 2 litri di volume. Tuttavia, il substrato o il terreno deve essere sparso per permettere un buon sviluppo delle radici, e nel caso di coltivazione nei contenitori deve prevalere la profondità quando si sceglie il giusto contenitore.

Su come si coltiva

Essendo così piccoli i semi per la semina diretta, si mescolano con la sabbia fine o con la terra per diffonderli più facilmente, coprendo l'area in cui sono stati localizzati con un sottile strato di terra o compost.

Dopo i primi 10 e 15 giorni, giacchè la germinazione è lenta, i pertinenti diradamenti avvengono, lasciando una separazione tra le piante di 8-15 cm.

Si tratta di una pianta a ciclo lungo (in modo che si combina bene con le verdure a ciclo breve), non è fino ai 90 giorni quando si può raccogliere, anche se sono raccolte prima, la sua dimensione sarà minore, ma saranno più dolci. In ogni caso, dobbiamo fare attenzione a non sotterrarle per iniziare la parte aerea.

carrots, basils, watermelon

Le Associazioni più favorevoli

Cipolla, piselli, lattuga, porro, radicchio e pomodoro.

Sono inoltre supportati: bietole, aglio, melanzane, cavoli, fagioli e patate.

D'altra parte, sono incompatibili con le verdure della stessa famiglia.

Piaghe e malattie più frequenti

  • La Mosca della carota . Anche se non è molto comune nei balconi, le larve possono formare gallerie nella radice. Rimedio: crescono in associazione con le cipolle, agendo da repellente, una funzione che viene soddisfatta anche dal rosmarino e dalla salvia.
  • Muffa. Rimedio: associazione con le cipolle che può anche prevenire questo tipo di fungo.

Varietà di carota

Ci sono molte varietà a seconda della forma, della dimensione e del colore della radice, del clima e della durata del ciclo della coltivazione. Per la coltivazione nei contenitori risultano delle varietà interessanti che non producono una radice lunga e hanno un ciclo breve (raccolta a 75 giorni).




Altri articoli interessanti

Come coltivare la menta

giovedì 29 maggio 2014

La menta è una pianta che ha attirato l'attenzione dell'uomo per secoli: aromatica e medicinale, a livello scientifico, ma afrodisiaca e magica, a livello esoterico. Un buon compagno d'orto...che non dobbiamo perdere di vista!La coltivazione della...

Come trattare gli insetti e le malattie

giovedì 14 luglio 2016

Un orto urbano a casa ha senso solamente se lo sviluppiamo in modo ecologico. Come già detto in altri articoli, gli obiettivi fondamentali di tali orti devono essere la realizzazione di un'esperienza di sostenibilità, educazione...

L'orto a dicembre

lunedì 1 dicembre 2014

Se durante l'anno non trovate il tempo per fare delle "riforme" e migliorare l'orto, questo è il momento, perchè soprattutto nelle zone interne, l'arrivo di dicembre rappresenta una pausa per le verdure. Revisione di attrezzi e...

Spinaci: una coltura nutritiva

martedì 30 agosto 2011

È interessante coltivare in casa questo ortaggio, appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae (spinaci, barbabietole), perché al di là del falso mito della loro ricchezza di ferro, si tratta di uno degli ortaggi con il più alto contenuto di...

Scopri il nostro catalogo