Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Come coltivare il sedano nel nostro orto

Il sedano proviene dalla famiglia dei Apiáces, conosciuta precedentemente come umbellate. E' una pianta biennale e i suoi semi si caratterizzano per avere 5 nervature che corrono lungo di essa.

Semina

Ci sono due stagioni per la semina del sedano: da inizio luglio a fine agosto facendo il suo trapiando alla fine di agosto fino agli ultimi giorni di ottobre, o in primavera piantando a novembre e facendo il suo trapianto a gennaio- febbraio. Per questo, abbiamo bisogno di un suolo fertile, profondo e molto umido ma senza eccesso di acqua. Dovremo evitare il troppo sole, quindi sará meglio coltivarlo in un luogo che non é esposto per molte ore al suolo. Quando si mette a lavoro, la prima cosa da fare é mescolare il terreno con stallatico e quindi eseguire la semina, la distanza minima tra le piante dovrebbe essere circa di 20 cm. Quando i gambi hanno una lunghezza di circa 30 centimetri, circa a 3-4 mesi di semina, si devono legare i gambi e coprire con terreno.Dopo 3 mesi dalla realizzazione di quest ultimo possiamo procedere alla raccolta.

Irrigazione

Il sedano deve essere irrigato, almeno due volte a settimana. Durante la prima fase l' irrigazione dovrebbe essere abbondante. In nessun momento dovrebbe avere carenza di acqua nel terreno.

Varietá di sedano in Planeta Huerto

Parassiti comuni in sedano 

Gusano Gris: Queste larve (coleottero) da 2 a 3 cm di larghezza, producono buchii nelle foglie, danneggiando cosí la pianta. Per il suo controllo, il trattamento ecologico piú effettivo é il bacillus thuringiensis  . Appaiono in primavera e mangiano nella notte le foglie di sedano. 

Mosca del apio : Questo caso si verifica di solito in primavera ed estate. La femmina depone le uova nelle foglie di sedano e la tana all'interno delle foglie, che produce un tessuto asciutto. L' estratto di Neem è un buon trattamento ecologico contro i parassiti.

Afidi: Gli insetti, normalmente di colore verde e nero, si collocano nella parte inferiore delle foglie.  Qui puoi leggere un trattamento efficace contro gli afidi  trattamento efficace contro i pidocchi.

Mildiu: Questo fungo colpisce cotiledones e le primi foglie, comunque puó manifestarsi posteriormente. Qui puoi leggere l'articolo sopra i  rimedi contro la muffa.

Septoria: Funghi che macchiano la pianta di colore marrone e punti neri che seccano la pianta e iniziano a perdere le foglie. La coda di cavallo è la migliore funghicida eco. Per combattere i funghi, il modo più è intelligente prevenirli : mantenere le pianti pulite, in modo che l'aria possa fluire tra l'impianto e evitare di bagnare le foglie quando c'é l'irrigazione (funghi amano i posti caldi, ombreggiato e umido) 

Usi del sedano

Il sedano si puo consumare fresco e principalmente in insalata. Si puó ingerire crudo o cucinato. Questa pianta contiene proprietà diuretiche, anticancerogene, antiinfiammatorie, ecc. Il sedano contiene anche vitamine, B,C, e E. 



Altri articoli interessanti

Come migliorare il mio terriccio?

mercoledì 13 febbraio 2013

Il suolo è il mezzo fondamentale determina il successo o meno della nostra coltura. Oltre ad essere di supporto infatti, il terreno trattiene l'acqua, l'ossigeno e le sostanze minerali proporzionate alla crescita adeguata. Spesso le condizioni del...

La Fragola: una coltura decorativa

martedì 30 agosto 2011

L'unico frutto che ben si adatta alle caratteristiche di un piccolo orto è la  Fragola, appartenente alla famiglia delle Rosacee. Anche se la produttività è bassa, è una coltura interessante perché:Sia i fiori che i frutti sono molto...

Coltivazione, raccolta e conservazione delle erbe aromatiche

mercoledì 27 luglio 2016

Crescere delle erbe in casa è all'ordine del giorno. Anche se sono state sempre utilizzate per le sue proprietà culinarie, aromatiche e terapeutiche, ogni giorno sono sempre di più le persone che si incoraggiano a prendere le...

L'orto a gennaio

domenica 4 gennaio 2015

Gennaio è probabilmente il mese più importante per l'orto, non la sua frenetica attività, ma perché è il punto di partenza che determinerà il futuro raccolto in primavera e in estate, essendo la preparazione dei semenzai la chiave per ottenere...

Scopri il nostro catalogo