Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Come coltivare la rucola nel nostro orto

Oggi in Planeta Huerto ti spiegheremo come coltivare la rucola. Questa pianta é parente del cavolo e ha un sapore simile al dado e al pepe, con un tocco piccante. 

Il coltivo della rucola

Tipi di suolo

La rucola non é una pianta esigente: richiede un suolo umido, permeabile e ben fertilizzante. Si puó piantare come piantine in vaso. 

Clima

Questo colitvo fiorisce prima del sole estivo, si puó piantare anche tutto l'anno, sempre lasciando tre mesi di spazio tra la semina e lo spazio di semina, se é inverno, o un'anno e mezzo se é estate. Si deve prestare attenzione all' eccesso di calore, perché la rucola potrebbe poi avere un sapore amaro.

Semina e trapianto

I semi vengono seminatii a 0.3 cm di profonditá lasciando un 2.5 cm di spazio tra l'uno e l'altro. Non ha bisogno del trapianto.

Questa pianta  cresce molto rapidamente e potrebbe invadere piú spazio di quello che abbiamo pensato, se non stiamo attenti. Si raccomanda di areare il terreno e rimuovere ed eliminare anche le erbacce di tanto in tanto.

Irrigazione

No ha bisogno di una irrigazione eccessiva: con acqua regolarmente per mantenere l'umiditá del terreno sufficiente.


Cure specifiche

Parassiti e malattie

  • Pidocchi: il pidocchio appare se si abusa dell'irrigazione e il suolo possiede un eccesso di azoto. Se é il caso, ricorriamo al sapone di potassio disciolto in acqua o delle preparazioni che offriamo in PlanetaHuerto. Il sapone di potassio é un sapone naturale, ecologico e non tossico, che non richiede termini di sicurezza e rispetta la fauna. Nell'articolo "come combattere i pidocchi", potrai trovare tutte le informazioni che hai bisogno per porre fine a questo parassita molto conosciuto.
  • Attacco della Roya: è una forma di fungo dal grumo rosso sulle foglie. Per il trattamento utilizziamo l'equiseto.
  • Oídio: Si tratta di un fungo che crea uno strato cotonoso su foglie e possono anche attaccare i gambi. Potete consultare l' articolo di "Rimedi per l' oidio" per imparare a combatterlo.


Raccolta e utilizzo

Vendemmia

Le foglie di rucola si possono raccogliere prima che lo stelo si sviluppa: in questo momento é quando hanno un sapore migliore.  Se si lascia  fiori sono anche commestibili. Se si lascia che la pianta raggiunge la fine del suo ciclo, si possono prendere i semi all'interno dei baccelli di fiori e ri-semina.

Usi e proprietá

La rucola si una molto nell'insalata, per fare la salsa pesto, o zuppe. I semi possono essere utilizzati anche per fare vinaigrette.


Tra e suoi  benefici  abbiamo:

  • Contiene  luteina e la zeaxantina: entrambi i composti sono benefici per la salute degli occhi.
  • E' ricca di  antiossidanti e vitamina A: aiutano a prevenire il cancro.
  • Grazie alla  vitamina C il nostro sistema immunitario é piú forte.
  • Contiene vitamina K: previene le malattie cardiovascolari e aiuta ad assimilare il calcio.
  • Facilita  una migliore digestione e provoca sensazione di sazietá: ideale per includerlo nelle diete.


Come far germinare semi di rucola

Per beneficiare delle sue propietá come germinato (molto nutritivo e diuretici) basta immergere i semi per 5 o 6 minuti in un bicchiere d'acqua; poi, riempi con acqua un contenitore germinatore, distribuisci i semi sulla griglia e coprilo. Da lí spruzza con acqua piú volte al giorno, lasciando i germogli crescere, cinque o sei giorni e sono pronti. Alcuni focolai già tagliati possono essere conservati fino a dieci giorni in frigo, anche se l'ideale è quello di mangiarli al momento.


Cultura associazioni

Se si vuole prendere i  benefici della associazione dei cultivi, questi tre vegetali sono ideali per piantarli insieme con la rucola:

Non si deve mischiare con i vegetali e con le verdure crocifere (ravanelli, cavoli).


La rucola in Planeta Huerto


Altri articoli interessanti

I Bruchi più frequenti nell'orto e come combatterli

venerdì 22 luglio 2016

Le farfalle e le falene notturne, conosciute come Lepidotteri, costituiscono una minaccia per l'orto quando sono in forma di bruco. In questa fase del loro ciclo di sviluppo sono dei grandi divoratori di foglie, e ciò può causare...

La coltivazione del cavolfiore

lunedì 4 aprile 2016

Il cavolfiore è una pianta della famiglia delle crucifere (o brassiche ), come il cavolo e i broccoli. Rintra nel gruppo delle plante che coltiviamo per il suo fiore, e anche se ci sembra strano, nel tempo si sono andate...

Fisiopatie, diagnostica dei professionisti

giovedì 22 settembre 2016

La prima regola di ogni giardiniere che si rispetti è che di fronte ad un problema, prima di agire, si deve indagare sulle cause. Nel caso delle malattie causate da parassiti, è relativamente facile identificare l'agente infettivo, ma la ricerca...

La fava. una coltivazione migliorativa

martedì 12 luglio 2016

Dopo coltura di  verdure famelici che  consumano sostanze nutritive, terreno o substrato occorre una coltura  in grado di ripristinare  ricchezza di sostanze nutritive, come fagioli e legumi di riposo (piselli e fagioli). I...

Scopri il nostro catalogo