Caricando...
Tornare
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Come coltivare le Bietole nel nostro orto

La Betola (Beta Cycla) della famiglia delle Chenopodiaceae, viene coltivata per le sue foglie, in alcune varietà viene utilizzata per picciolo carnoso e in altre per la foglia intera. La betola è stata un alimento fondamentale nella nostra dieta quotidiana per lungo tempo.

É una pianta biennale di lungo ciclo che non sviluppa radici né frutti commestibili. I semi di bietola sono molto piccoli, e si trovano in un piccolo frutto che ospita tra 3 e 4 semi di bietole ciascuno.

Coltivazione della bietola

La bietola ha bisogno di un terreno fresco, profondo e fertile. La coltivazione di bietola si effettua mediante semina diretta pulendo le piante in germinazione che andranno lasciate germinare con una cornice di 50x30 cm. La bietola ha bisogno di frequenti irrigazioni rompendo la crosta del suolo e strappando le erbacce, ma facendo attenzione a non danneggiare le radici alla base.

La bietola resiste facilmente al freddo piú inteso, tanto che solo in casi straordinari ha bisogno di una piccola copertura delle foglie alla base.

Varietá di bietola a Planeta Huerto

Quando si puó coltivare la bietola

La maggior parte delle varietà di bietole possono essere coltivate tutto l'anno, anche se la coltivazione dovrebbe essere evitata in tempi di temperature elevate,poiché le bietole preferiscono un ambiente più fresco. Pertanto le raccomandazioni per la coltivazione sarebbero:

  • Zone fredde: seminare preferibilmente da ottobre a marzo
  • Zone temperate: seminare durante tutto l'anno

Raccolta della bietola

La raccolta della bietola si realizza dai 3 ai 4 mesi dopo la semina. La raccolta viene effettuata tagliando le foglie una ad una, iniziando con la più forte, due mesi dopo il trapianto. La massima raccolta è fatta da agosto a ottobre

acelga recién cosechadas

Parassiti comuni delle bietole

Serpente biancp (melolontha melolontha) y Verme Grigio (Agrotis segetum)

Queste larve (Coleoptera) di colore bianco, lunghe dai 2 ai 3 cm, scavano delle gallerie nelle foglie, danneggiando in questo modo la pianta. Per il controllo, il trattamento ecologico più efficace è il Bacillus thuringiensis

Elateride (Agriotes lineatum)

Si tratta di un altro tipo di coleottero più grande, da 6 a 12 cm, di colore scuro. Questi vermi causano danni alle radici della bietole, facendo favori la successiva comparsa di funghi. Per il controllo, il trattamento più efficace è ecologico Bacillus thuringiensis

Afide (Alphis fabae)

Gli insetti, di solito di colore verde o nero, si trovano sulla pagina inferiore delle foglie. In questo articolo potete leggere un trattamento efficace contro afidi.

Muffa

Questo fungo colpisce i cotiledoni e le prime foglie, ma può verificarsi anche nella parti successive. La malattia si manifesta nelle foglie della bietola, quando cominciano a raggrinzirsi e appaiono macchie marroni come la cenere o la polvere. Qui potete leggere un articolo riguardo i rimedi contro la muffa.

Usi della barbabietola

Le coste di bietola bianche sono le migliori per la cucina e vanno bollite in acqua con sale. Di seguito vanno scolate e cotte di nuovo con la salsa che preferite; le parti verdi delle foglie, o le frattaglie delle costole, possono  essere anche utilizzate insieme con l'acetosa e gli spinaci. Le bietole sono ricche di calcio, ferro e vitamine A e C.

Altri articoli interessanti

Come coltivare il sedano nel nostro orto

venerdì 6 maggio 2016

Il sedano proviene dalla famiglia dei Apiáces, conosciuta precedentemente come umbellate. E' una pianta biennale e i suoi semi si caratterizzano per avere 5 nervature che corrono lungo di essa.SeminaCi sono due stagioni per la semina del sedano: da...

Il Barbecue sempre come nuovo

martedì 4 marzo 2014

Un Barbecue, ubicato all'esterno, è soggetto ad usura non dovuto solo al suo utilizzo, ma anche alle variazioni di temperatura, alla pioggia, al freddo e alla luce del sole. Considerando che vogliamo che duri tutta la vita, dobbiamo mantenerlo al...

La coltivazione del mais

martedì 5 aprile 2016

Il mais appartiene alla famiglia Poaceae. Questa pianta viene coltivata da più di 4000 anni, ed è parte della base dell'alimentazione del Sudamérica. Esistono numerose specie di mais, però, a meno che non abbiamo galline o un mulino per il...

Come curare il tuo prato

mercoledì 27 luglio 2016

Per mantenere un prato verde e intenso é necessario qualcosa in piú che annaffiarlo e vederlo crescere, dobbiamo ricordare che é tanto importante la sua quanto la sua fertilizzazione o falciatura.  Qui a Planeta Huerto cercheremo di darvi...

Scopri il nostro catalogo