Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Come scegliere il perfetto programma di irrigazione

Ci sono molte ragioni per avere un programmatore di irrigazione, come la mancanza di tempo, orari irregolari o un giardino così che  abbiamo bisogno di un piccolo aiuto. In ogni caso, si tratta di un investimento utile, considerando il costo che implica ed i vantaggi che otteniamo.

Tipologie di programmatori

In Planeta Huerto ti offriamo una gran quantitá di programmi di irrigazione, ma oggi ci concentreremo sui tre basilari: il singolo, sigillato e doppio.

wistiaEmbed = Wistia.embed("h5qnr12mnu", { videoFoam: true });

Progammatore singolo

Il programmatore singolo Ha un funzionamento molto semplice: ha due selettori, uno per la frequenza (quanto si irriga) e una per la durata (per quanto tempo durerà ogni innaffiamento).È il programma ideale per piccoli giardini urbani a casa o sul terrazzo.

Questo programma, è valido per l'irrigazione con  acqua piovana,senza pressione. Gli altri modelli necessitano come minimo, della pressione proporzionata per un rubineto in comune.

Programatore sigillato

Il sigillato, chiamato anche blindato, èesattamente come il modello semplice, ma è particolarmente adatto per le zone di pioggia e umidità. Non è ne migliore ne peggiore, ma è più adatto per uso esterno per queste particolari ocndizioni cliamatiche.

Il programmatore doppio

Il programmatore doppio, o a due vie, si configura come il modello semplice, ma ha due uscite separate, che possono essere programmate separatamente. È la scelta migliore per i grandi giardini con colitvazioni aventi differenti fabbisogni di acqua.

[00025-06507-00876

Cosa bisogna sapere?

Tutti questi modelli si programmano nello stesso modo e funzionano a pila. La nostra raccomandazione sono batterie ricaricabili, che sono molto più rispettosi dell'ambiente e si ricaricano in breve tempo.

Si consiglia di usare con filtro e acqua a temperatura ambiente (non troppo freddo, non troppo caldo)

La frequenza di irrigazione deve essere superiore alla durata: sarebbe assurdo che irrighi acqua ogni ora più di  60 minuti, giusto?

Programmare!

Configurazione

Per configurare il controller, è sufficiente inserire le batterie e ruotare la manopola  "durata" su ON, a controllare (sentire brevemente il rumore del motore). Successivamente bisogna solo selezionare con quadranti ciò che la durata e la frequenza che si desidera.

Da lì, possiamo aggiungere (irrigazione a goccia, per esempio, che è il caso più comune) il riduttore di pressione, il filtro e l' uscita femmina  dal diametro più adeguato alle dimensioni dei nostri tubi, per poi aggiungere il nastro di fluoripolimero, che garantisce una corretta fissazione tra loro.

Se si desidera, si può sempre accendere e spenere il programmatore,ma poi bisogna riprogrammarlo.La migliore alternativa è avere connettore a due uscite: uno per il programatore, uno per ogni altro uso.

Il tempo di irrigazione

Il tempo di irrigazione sarà sempre momento  per il quale decidiamo di  programmare. E se posso impostare alle dieci, ma non voglio iniziare fino a mezzogiorno?

La funzione "Delay" è utile quando si desidera posticipare l'irrigazione di qualche ora (fino a dodici) senza modificare i programmatori. Si utilizza  per impostare il tempo per il quale si desidera avviare o ritardare l'irrigazione, o perché ha piovuto, o perché è nuvoloso ...

Per ripristinare il set di "Delay", è sufficiente rimuovere le batterie e sostituirle. Vi consigliamo di appuntarvi sempre i dati relativi della programmazione: data, ora, frequenza, "ritardo" e la durata di irrigazione, e così avremo sempre a portata di mano

In Planeta Huerto ti offriamo una vasta gamma di programmatori, incluso il kit completo di irrigazione a goccia o essudante, perchè è più facile da installare nel proprio sistema di irrigazione.

Ci auguriamo  che questi suggerimenti siano stati utili. Non avete  più alcuna  scusa per disporre di un meraviglioso programmatore di irrigazione per aiutare a prendersi cura delle vostre piante.

Altri articoli interessanti

Agricoltura biologica: salutare e sostenibile

mercoledì 13 luglio 2016

Oggi tutti i prodotti che portano il nome di "verde" e, pertanto, sono accompagnati dal marchio regionale o europeo del caso, trasmettono una immagine molto buona per i consumatoriQuesta buona immagine che si assume con una certa sicurezza si...

Come coltivare la rucola nel nostro orto

mercoledì 30 marzo 2016

Oggi in Planeta Huerto ti spiegheremo come coltivare la rucola. Questa pianta é parente del cavolo e ha un sapore simile al dado e al pepe, con un tocco piccante. Il coltivo della rucolaTipi di suoloLa rucola non é una pianta esigente:...

Le piante bulbose

martedì 26 luglio 2016

Si chiamano piante bulbose quelle che si coltivano a partire dai bulbi (tulipani), rizomi (gladiolo) o radici tuberose (dalia). Si tratta di organi di riserva nutritiva sotterranei e che aiuteranno la pianta nel momento più sfavorevole. Da...

Scopri il nostro catalogo