Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Il pomodoro: una coltura complessa

La coltura di pomodori, appartenente alla famiglia delle Solanacee (peperoni, melanzane, patate) è forse la più popolare nel giardino urbano per il suo ampio consumo (20 kg per persona all'anno). Tuttavia per la sua difficoltà, contrariamente a quanto accade di solito, non è la cultura più adatta con cui si puó avviare al mondo agricolo. 

  • Si tratta di una coltura esigente in nutrienti, irrigazione e sole.
  • Puó essere affetta da una vasta gamma di parassiti e malattie.
  • Necessita di cure specializzate come l'installazione di tutori, la potatura dei rami secondari o concime.

La coltivazione del pomodoro

cultivo del tomate

Requisiti per il Pomodoro

  • Irrigazione: frequenti e regolari, spesso e in grandi quantità. Migliore é l'irrigazione a goccia per evitare la comparsa di funghi.
  • Nutrienti è una pianta vorace, per cui è una coltura esigente che richiede un fertilizzante ricco in nutrienti.
  • Substrato: 20 l di volume per la coltivazione in contenitori.

Come coltivare il Pomodoro

G

F

M

A

Mg

G

L

Ag

S

O

N

D

semina

trapianto

raccolto

La sua semina è delicata perché tra le solanacee è quella che si può essere piantata piú precocemente, per il rischio di gelate notturne e perciò per evitare problemi si ricorrere a un seme protetta.

Dopo una settimana i semi germinano, e quando le piante raggiungono 18-20 cm vengono trapiantate in un vaso, dove rimarranno almeno 2-3 settimane all'aria aperta prima del trapianto definitivo, per acclimatarsi e indurire..

Il trapianto finale di solito avviene a 2 mesi dopo la semina, quando il rischio di gelate scompare. A questo punto, gli steli vengono sepolti fino alle prime foglie (se è cresciuto molto in altezza si può anche piegare un po' lo stelo e seppellirlo di piú affiché le radici divengano più avventizie) con una distanza di 40 -50 cm tra le piante..

Si tratta di una coltura di grandi dimensioni (ci sono varietà che hanno crescita indeterminata), che deve sopportare il peso considerevole dei suoi frutti, che, a sua volta, non può toccare il suolo a causa di marciume, quindi un compito essenziale è il tutoraggio, che si effettua legando gli steli ad alcune barre di circa 1,5 m in grado di fornire guida e supporto, sempre legandole sotto grappolo, in quanto è l'area che deve sopportare più peso, ma con un certo allentamento poiché lo stelo non deve essere stragolato .

Inoltre, da ogni ascella da é presente una foglia nasce un gambo secondario con il proprio stelo di crescita. Per concentrare l'energia è necessario potare i tralci, lasciando 2-3 che saranno da riserva nel caso succeda qualcosa al fusto principale, e anche perché le foglie proteggeranno il frutto dall'eccessiva sole. Qui potete vedere ulteriori informazioni sui potatura pomodoro..

Altri compiti ausiliari includono assistere l'impollinazione naturale delle api passando i fiori con un pennello, o potare le foglie inferiori più vecchie, una volta che le piante di pomodoro hanno sviluppato il terzo gruppo di rametti, per prevenire gli attacchi di oidio e ragno rosso..

Se effettuiamo tutti i compiti e le esigenze a circa 3 mesi avremo i nostri primi pomodori..

Le associazioni piú favorevoli

Aglio, sedano, cipolla, lattuga e carote..

Sono compatibili: bietole, basilico, cavoli, spinaci, piselli, fagioli, porri e ravanelli.

D'altra parte, il pomodoro è incompatibile con cetriolo e patate.

Parassiti e malattie del pomodoro

  • Afide. Soluzione: per evitarlo si puó associare al basilico, ma per la lotta diretto può essere utilizzato sapone di potassio e insetticidi vegetali

  • Ragno rosso. Rimedio: per evitare che le foglie può essere spruzzato nel decotto di equiseto.

  • Mosca bianca. Rimedio: spruzzare inferiore delle foglie con sapone di potassio 1% di acqua piovana o distillata.

  • Muffa. Fungo che appare come macchie grigie o nere che finiscono per essiccare le foglie. Rimedio: Rimuovere le zone colpite, usate come la prevenzione il decotto di equiseto.
  • Bruchi (tuta absoluta, heliotis). Possono causare danni ai frutti, steli o foglie. Rimedio: monitoraggio per prevenirne la proliferazione, o raccolta manualmente o l'applicazione del bacillo se abbiamo molte piante.
  • Virus (bronceado del tomate) Rimedio: per prevenire la sua comparsa sono usate varietà antivirali, ma si tratta di varietà ibride.
  • Screpolatura del pomodoro. I danni causati da un'irrigazione non regolare possono rappresentare una via d'accesso per i funghi.
  • Macchia solare del frutto. Danno prodotto per un eccessiva esposizione al sole, che peró non pregiudica  non cil consumo.

Principali Varietá di Pomodoro

La maggior parte delle varietà esistenti si riferiscono alle caratteristiche del frutto. Attualmente proliferano varietà ibride selezionate dalle multinazionali, dove si premia di più la conservazione, l'aspetto e la resistenza alle malattie e ai parassiti piuttosto che le loro qualità organolettiche, che sta provocando una perdita di varietà locali, e quindi la biodiversità e la cultura dell'agricoltura.

È possibile trovare tutto il nostro catalogo di semi di pomodoro qui:

https://www.planetahuerto.it/articoli-cerca/?k=speciale%20semi%20di%20pomodoro

La potatura del pomodoro

Qui avete un video che spiega come potare il pomodoro.

È inoltre possibile consultare l'articolo specifico sulla potatura delle piante di pomodoro

Infine, abbiamo anche sviluppato una Guida al raccolto dei pomodori dove potrai incontrare tutto ció che c'é da sapere sui pomodori.

Altri articoli interessanti

L'orto a settembre

martedì 1 settembre 2015

Settembre è tornare a scuola, ritornare al lavoro dopo le vacanze, la presentazione della nuova programmazione sulle reti televisive, in ultima analisi, è il mese di cambiamenti e sviluppi che determineranno la nostra routine fino alla prossima...

Coltiva i tuoi funghi in casa

mercoledì 18 maggio 2016

A questo punto, possiamo usare il nostro balcone o terrazza per la crescita di tutti i tipi di verdure ed erbe aromatiche. Tuttavia, possiamo coltivare anche i funghi! E, per lo piú: in modo molto piú semplice rispetto a qualsiasi altra...

La fava. una coltivazione migliorativa

martedì 12 luglio 2016

Dopo coltura di  verdure famelici che  consumano sostanze nutritive, terreno o substrato occorre una coltura  in grado di ripristinare  ricchezza di sostanze nutritive, come fagioli e legumi di riposo (piselli e fagioli). I...

Piante repellenti per zanzare

mercoledì 30 marzo 2016

A tutti noi piace sedersi in giardino e contemplarlo; però a volte le zanzare ci inducono a rientrare in casa poichè a causa delle loro punture. Le zanzare si sentono attratte dagli umani perchè rilevano un flusso di anidride carbonica, dal...

Scopri il nostro catalogo