Caricando...
Tornare
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

L'orto a dicembre

Se durante l'anno non trovate il tempo per fare delle "riforme" e migliorare l'orto, questo è il momento, perchè soprattutto nelle zone interne, l'arrivo di dicembre rappresenta una pausa per le verdure. 

Revisione di attrezzi e installazioni

Nonostante sia conveniente eseguire la manutenzione degli utensili del giardino in maniera continua, se siamo sempre di fretta, possiamo cogliere l'occasione per ripulire questi strumenti di metallo, eliminando la terra e oliando le parti in metallo per prevenire la ruggine.

Come è gia stato detto per i mesi scorsi, migliorare la fertilità del suolo/substrato è un altro compito che non dobbiamo dimenticare, inoltre possiamo ripianificare il nostro sistema di irrigazione per migliorarlo in vista del maggiore consumo di acqua. Un programmatore di irrigazione associato ad un sistema di irrigazione a goccia ci eviterà di essere schiavi del giardino durante il periodo estivo, quando la frequenza di irrigazione varia da 7 a 14 volte alla settimana.

Pianificazione con rotazione

Per ottenere maggiori prestazioni dalla terra o dal substrato su cui coltiviamo nel momento di immaginare come sarà il giardino in un paio di mesi, dobbiamo ruotare le colture di diverse aiuole o contenitori, in modo che la stessa coltura non si ripete nello stesso spazio.

La spiegazione di questa regola è che se si tratta della stessa coltivazione o della stessa famiglia, è chiaro che necessiteranno degli stessi nutrienti, finendo pertanto con la riserva di questi nel suolo. Inoltre, la coltivazione ripetuta crea un ambiente ideale per la proliferazione dei parassiti, perchè ogni ciclo o la generazione del parassita disporrà dell'alimento per un'altra volta.

La tecnica della rotazione va molto più in là che il semplice evitare di non ripetere coltivazioni, poiché tiene anche in conto la voracità di alcuni ortaggi e la capacità di migliorare il suolo di altri. Per questo, sarebbe interessante raccogliere informazione in questo periodo e mettere tale tecnica in pratica.


Solidarietà nell'orto

L'obiettivo dell'orto biologico è quello di ottenere un una rappresentazione "artificiale" di quello che sarebbe un ecosistema naturale nel quale gli elementi sono in perfetto equilibrio.

Per raggiungere questo obiettivo si devono tenere in considerazione tutti gli altri abitanti dell'orto, come insetti e uccelli che possono rappresentare un beneficio per l'orto come fauna utile. Un modo per aiutarli nell'affrontare  il duro mese di dicembre è quello di procurargli rifugio e cibo.




Messa in dimora, trapianto e raccolta

Nelle zone miti  ancora è possibile portare a termine semine di aglio, crescioni, spinaci e piselli, direttamente, anche se la varietà è maggiore attraverso la semina in un semenzaio caldo, in cui possono svilupparsi una varietà di pomodori più precoci come Marglobe, Tres Cantos o Cuore di Bue.

Inoltre, negli orti situati vicino al mare, si potranno realizzare trapianti di lattuga, scarola, cavolo o bietola.

Anche se a causa della mancanza di luce vediamo che le piante crescono lentamente, è il momento di raccogliere lattuga, scarola, cavolo, ravanello, cavolfiore, carote, porri, bietole, spinaci, cipolle tenere e piselli che abbiamo piantato un paio di mesi fa.

Un altro compito proprio del mese di dicembre è quello di lasciare che il Natale si presenti anche in giardino, e perchè non decorarlo con addobbi tipici. Questo ovviamente è una  questione di gusti...


Altri articoli interessanti

Idee per il tuo giardino

mercoledì 14 marzo 2012

Un giardino puó offrire molte cose, per definizione si tratta di un terreno dove si coltivano piante ornamentali, ma questa definizione è troppo restrittiva per un "planetahuertista". Di seguito vi offriamo una serie di idee guida per piccoli...

Peperone: coltura culinaria

martedì 30 agosto 2011

Il peperone, della famiglia delle Solanacee (pomodori, melanzane, patate), è una grande presenza culinaria nella nostra dieta perché quasi ogni varietà di peperone corrisponde ad una forma di cottura:Piquillo, da riempire.Padron, da mangiare...

L'orto a febbraio

domenica 1 febbraio 2015

Poco a poco le giornate si allungano e i mandorli escono dal letargo. Però non dobbiamo fidarci, perché durante il mese di febbraio sono frequenti i temporali e i freddi improvvisi, per cui dobbiamo assicurarci che questo ultimo freddo non metta a...

Rimedi per l' Oidio

venerdì 29 luglio 2016

L'oidio è una malattia causata dal fungo omonimo. Si tratta di uno strato di peli biancastro che agisce sulle foglie e steli di piante deboli, di solito si trova in ombra in zone e periodi di elevata umidità. Come abbiamo detto possiamo...

Scopri il nostro catalogo