Caricando...
Tornare
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Perchè i pomodori si spaccano?

Quante volte abbiamo visto un pomodoro crepato? Nei supermercati, non certo. Tuttavia, se li coltiviamo in casa, è possibile che nel nostro primo raccolto, fino a che non "apprendiamo i trucchi del mestiere," appaiono queste spaccature.


Non è un problema, al di là dell'estetica, ma dovremo raccogliere il pomodoro rapidamente, considerando che lo strato protettivo è stato esposto. Basta rimuovere la parte del pomodoro spaccata con un coltello, e godetevi il pomodoro!


Perché i pomodori si spaccano?

Tali tagli sono dovuti da un abbondante e rapido assorbimento d'acqua. Per tale assorbimento rapido e improvviso, l'interno del pomodoro comincia ad espandersi, per il volume che ha provocato l'acqua, ma la sua "pelle" non è in grado di adattarsi alla stessa velocità. Così, alla fine, si spacca, creando queste crepe.

Questo accade non solo nei pomodori (anche se è più comune), ma anche in altre colture come i ravanelli.

Perchè assorbono acqua tanto rapidamente?

I problemi più comuni che causano un rapido assorbimento d'acqua da parte della pianta sono:

  • Non irrighiamo costantemente né manteniamo il terreno umido. Quando ci ricordiamo e annaffiamo, cerchiamo di compensare la secchezza, fornendo acqua (una pozza e mezzo, più o meno) che la pianta, ovviamente, vuole assorbire, ma non può assumerla tutta. Un sistema di irrigazione goccia a goccia con un programmatore può mantenere il substrato costantemente umido senza la necessità di controllare tutto il giorno.
  • È possibile che voi irrigate costantemente, ma il terreno è molto caldo. Pertanto, l'umidità del terreno viene evapora e le piante seccano. Nel momento in cui si annaffia, si tenta di compensare questa secchezza, e la pianta assorbe molta acqua, come avviene nel caso precedente.
  • Il terreno è troppo sabbioso e non ha abbastanza materia organica che trattenga l'acqua. Torniamo ai due punti precedenti: quando irrighiamo, assorbe tutta l'acqua che può, e sappiamo il risultato. Possiamo compensare con un substrato di qualità e l'aggiunta di elementi che favoriscono una corretta distribuzione di acqua come la vermiculite.


Come posso evitare che i pomodori si spaccano?

Se adottiamo questi piccoli accorgimenti, probabilmente i pomodori non creperanno:

  • Mantenere l'umidità del suolo irrigando con acqua in modo costante per assicurarci che l'acqua penetri adeguatamente nel substrato / suolo.
  • Mantenere l'umidità del suolo mediante tecniche di pacciamatura. Se si aggiunge paglia a terra, ad esempio, si riduce l'evaporazione dell'acqua. È inoltre possibile utilizzare plastica speciale per questo compito.
  • Scegliere la varietà che meglio si adatta al tuo ambiente: Se vivete in una zona molto caldo, seleziona il pomodoro più resistente e meno impegnativo.
  • È necessario fertilizzare il terreno, ma senza esagerare! Perché si induce la pianta a crescere più velocemente di quanto dovrebbe, ma rimanendo debole.

Si è mai spaccata la tua frutta e la verdura per eccesso d'acqua? In che modo avete risolto?


Altri articoli interessanti

L'afide e le formiche, un' associazione fatale

giovedì 14 luglio 2016

Gli afidi sono una delle piaghe più comuni in entrambi orti e giardini con piante ornamentali, per la loro grande capacità di adattamento e diffusione. Esistono diverse specie le piu comuni sono.. L’ afide verde presente in...

Zucchine: una coltura prolifica

giovedì 4 agosto 2016

Se avete già provato a coltivare le zucchine, della famiglia delle cucurbitacee (cetriolo, melone, anguria), e il raccolto non è stato produttivo nonostante la sua reputazione, è perché non avete preso in considerazione alcune...

L'importanza della concimazione

giovedì 14 luglio 2016

Le piante ottengono dall’aria l’ossigeno, l’ idrogeno, il carbonio, e dal suolo e dall'acqua il loro cibo oltre ed altri elementi. Tuttavia, quando coltiviamo il terreno l’ equilibrio dello stesso si altera, poiché la...

Come combattere gli agenti parassitari?

martedì 14 giugno 2016

Cos'è un agente parassitarioGli agenti parassitari appartengono alla categoria dei Thysanopteros, sono insetti piccoli con una dimensione tra 1 e 6 mm. Se ne conoscono circa 5600 specie e molti dei quali sono agenti provenienti da specie vegetali...

Scopri il nostro catalogo