Caricando...
Vai indietro
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Quanto tempo, spazio e denaro occorre per montare un tuo proprio orto?

Anticamente era la necessitá il motivo che spingeva le famiglie a costruire un orto in casa. Da qualche anno questa attivitá si sta relazionando piú con il tempo libero, ma ci sono ancora molti dubbi su ciò che serve per montarlo. In Planeta Huerto ti raccontiamo quanto tempo, denaro e spazio é realmente necessario per poter ottenere i tuoi propri alimenti.

Tempo

Uno degli aspetti che fanno tentennare le persone per creare un orto é il tempo necessario da dedicargli. La maggior parte crede che sia molto e per questo non potrebbero mantenerlo.

La realtá é che il tempo lo scegliamo noi in base alla disponibilitá che abbiamo e alla quantitá delle piante che vogliamo raccogliere. Puó variare tra i 5 minuti al giorno, un ora, o piú... Abbiamo anche l'opzione di seminare per stagioni, come in primavera e in estate, o primavera e autunno

E quali sono i compiti giornalieri che richiede un orto? In pratica innaffiare e strappare le erbacce. Qualche volta ci toccherá preparare il suolo per piantare i semi, o troveremo un parassita/funghi che dovremo combattere facendo la potatura e applicando qualche prodotto.

Spazio

Un altro motivo che fa tirare indietro alcune persone é che non credono di avere abbastanza spazio per coltivarle. In realtá un piccolo balcone, cortile o girdiano, o un tetto saranno sufficienti. Se é un balcone sará necessario pensare a quale orientamento il sole ha, poiché le colture devono essere esposte ad un minimo di 6 ore di luce solare.

D'altronde, coltivare sul tetto è diventato di moda nelle capitali delle grandi città come New York e Londra, anche se necessitá di un processo piú complesso di preparazione.

La migliore opzione se sei un principiante é quella di piantare un quadrato di 3 metri x 3 in un giardino/cortile: é il luogo piú comodo per montarlo e ampliarlo se fosse necessario.

Denaro

Un altro motivo che causa molti dubbi é il denaro. Molte persone credono che é piú caro portare avanti un proprio orto che comprare al supermercato.

Sí, é chiaro che necessita di un investimento iniziale per crearlo,  dal momento che abbiamo bisogno di strumenti di qualitá, un sistema di irrigazione, materie prime, fertilizzanti e altri prodotti...

Nonostante questi costi, è dimostrato che a lungo termine abbasseremo il costo della nostra spesa abituale.

Questo piccolo sforzo giornaliero compenserá con i vari vantaggi di avere un orto in casa:

  • Ci aiuta a combattere lo stress quotidiano: molti considerano l' orto come terapia
  • Dall'uccidere il piatto: l'alimento contiene tutte le sue proprietá naturalidura piú tempo in frigo e il suo sapore non é comparabile a qualunque altro che proviene dal supermercato.
  • Una vita piú sana: controlliamo quello che mangiamo, sappiamo che sono alimenti 100% naturali dal momento che non portano pesticidi o sostanze chimiche. Inoltre, mangiare in maniera naturale ci aiuta ad adottare buone abitudini alimentari. 
  • bambini sono piú disposti a mangiare verdure e frutta dal momento che avranno familiaritá con essi fin da piccoli.
  • Non solo ci sentiamo piú sani per mangiare meglio, ma mantenere un orto implica fare esercizio fisico, e lo facciamo senza rendercene conto.
  • Impareremo ad essere responsabili e pazienti: mantenere un orto implica essere costanti, questo rechiede responsabilitá e molta pazienza per ottenere i risultati che speravamo.
  • Crea momenti in famiglia: i bambini possono aiutare raccogliendo le colture o con l'irrigazione.
  • E' uno strumento di concentrazione: i piú piccoli, e non tanto piccoli, imparano l' origine degli aliementi, cosí come cose della natura che non sapevamo. E' una buona maniera di rafforzare i legami con il campo e a contribuire ad una migliore sostenibilitá del planeta.

La chiave per risparmiare tempo, spazio e denaro é la pianificazione: coltiva solo quello che consumerai, cambia i semi (nei pacchetti sono disponibili in grandi quantità), o condividere la tua raccolta con il tuo piú vicino. Per effettuare una buona pianificazione devi leggere molto sul coltivo, in piú, se puoi, domanda a gente con esperienza.

Sapete cosa è l'associazione delle colture favorevoli? Prima di iniziare a preparare il terreno, devi assicurarti dove andrá ogni coltivo, giá che ci sono piante che insieme si beneficiano. Tuttavia, ci sono altre che stando insieme si danneggiano tra di loro. 

ti raccomandiamo se sei alle prime armi, di scegliere piante produttive e resistenti, e, se possibile nella vostra zona.

Tieni in mente che a volte non avremo risultati sperati, pero ricorda: l'orto non é un obbligo, limitati a godere che alla fine tutto il lavoro ha i suoi frutti.

Altri articoli interessanti

Come combatto il ragno rosso?

mercoledì 6 luglio 2016

La araña roja: la plaga y su tratamientoIl ragnetto rosso è un piccolo acaro di 0,5 millimetri nella loro fase adulta. Di solito  si alimentano con  piante in  ambienti asciutti. Essi sono chiamati acari a causa della loro...

5 colture facili per realizzare un orto in casa

martedì 13 settembre 2011

Non si nasce sapendo, ma l'abilità si acquisisce principalmente attraverso l'esperienza. Pertanto, si consiglia di iniziare con le colture facili, che non ci danno troppi problemi e ci incoraggiano a proseguire con l'orto in casa.In generale,...

Associazioni di coltivazioni negli orti urbani

mercoledì 13 luglio 2016

Il piu grande orgoglio di ogni coltivazione in formato piccolo è diventare un giorno un orto biointensivo in cui è possibile coltivare tutti gli alimenti di una dieta completa in uno spazio molto ridotto. Questa utopia può...

Carote: coltivazione gradevole e salutare

martedì 26 luglio 2016

Mille e un modo in cui è possibile consumare questo ortaggio, la famiglia delle ombrellifere (sedano, finocchio, prezzemolo), lo rende un vegetale appetitoso, soprattutto se si considerano i benefici per la nostra salute: ...

Scopri il nostro catalogo