Caricando...

Natale 2017

Tornare
  • Tuo carrello 0 prodotti
  • Totale prodotti € 0,00
  • Costi di spedizione € 0,00
  • Totale € 0,00
Vai alla sezione

Ravanello: coltivazione rapidissima

Per i giardinieri impazienti che vogliono avere i risultati subito, il ravanello, che si trova all'interno della famiglia delle crocifere (rape, cavoli, cavolfiori), è una coltura di rapida crescita, la cui velocità dà alcuni vantaggi certi:

  • La sua coltivazione è semplice, non richiede un sacco di lavoro e non ha seri problemi di infestazioni perché non ha abbastanza tempo per svilupparle.

  • Avendo un ciclo molto breve (1 anno), può ottenere più raccolti, circa uno a al mese, se seminiamo una nuova riga ogni 15 giorni, evitando i mesi più caldi e quando vi è il rischio di gelate.

  • E la coltura secondaria per eccellenza e può essere piantata insieme con la maggior parte delle verdure, in quanto non disturbano le altre colture poiché la raccolta avviene prima che le altre siano completamente sviluppate.

Indicazioni

Irrigazione: l'umiditá deve essere regolare anche se il flusso non è abbondante. La scarsitá di acqua fa si che alcuni tuberi fibrosi siano ingombranti e cavi.

Nutrienti: non è esigente, si può usare il terreno della coltivazione precedente 

Terreno: 1 l di volume

Come coltivare il ravanello

G

F

M

A

Ma

G

L

Ag

S

O

N

D

semina

trapianto

raccolta

La semina è direttamente nel terreno dove si sviluppa la pianta. Per fare ció si pianterá in solchi 1-2 cm di profondità.

A 10 giorni giá inizieranno a spuntare le prime piantine, eliminando le piú vicine e lasciando uno spazio tra una pianta e altri 5 cm, anche se facendo una buona dose di semi eviteremo diradamento. Le piantine scartate non possono essere sfruttati.

Dobbiamo essere attenti al tempo di raccolta, di solito ad un mese, perché quando il ravanello è in ritardo si fanno crepe e diventa amaro.

radish

Le associazioni piú convenienti

Lattuga, spinaci e carote

Sono inoltre compatibili: bietole, sedano, melanzane, piselli, fagioli, patate, cetrioli, peperoni, porri e pomodoro.

D'altra parte, sono incompatibili con le verdure della stessa famiglia.

Parassitit e Malattie frequenti nel Ravanello

  • Formiche. Possono mangiarsi i semi dopo la semina. Rimedio: Si può provare nasturzi, lavanda e foglie di alloro tritato.
  • Lumache. Possono causare danni significativi durante le prime settimane dopo la germinazione. Rimedio: raccolta manuale o installazione di trappole di birra (contenitori a bocca larga sepolti fino a livelo del terreno, pieni di birra per metá dove le lumache saranno attirate).

Varietá di Ravanello

Varietá di Ciclo Breve. Si raccolgono a 3-4 settimane durante tutto l'anno. Sono le piú comuni

V. Estive-Autunnali. Si raccolgono ogni 6 settimane. Ha una forma piú allungata

V. Invernali. Si raccolgono dopo 3 mesi. I tuberi sono i piú grandi

Altri articoli interessanti

Come coltivare le rape nel tuo orto

venerdì 18 marzo 2016

La rapa di grelos o rapa Brassica L. è della famiglia delle crocifere, famosa per il piatto lacón con grelos che è un piatto tipico gagliego. Dobbiamo distinguere tra rapa nabiza e grelo. Il primo è la radice, il secondo le...

L'orto a luglio

mercoledì 1 luglio 2015

L'estate è il periodo in cui la luce e le buone temperature accelerano la crescita delle piante e la produzione dei frutti del nostro orto.A luglio la produzione dell'orto sta nel suo periodo di picco e conviene stare attenti ad effettuare la...

L'orto a febbraio

domenica 1 febbraio 2015

Poco a poco le giornate si allungano e i mandorli escono dal letargo. Però non dobbiamo fidarci, perché durante il mese di febbraio sono frequenti i temporali e i freddi improvvisi, per cui dobbiamo assicurarci che questo ultimo freddo non metta a...

Come coltivare le lenticchie nel nostro orto

martedì 26 luglio 2016

Le lenticchie o Lens culinaris, provengono dalla famiglia delle leguminose. Sono una fonte di ferro, proteine ​​e fibre, e per questo si sono adatte per combattere anemia o durante la gravidanza.Ci sono diverse varietà di lenticchie, ma la più...

Scopri il nostro catalogo